"L'uomo che soffre ci appartiene" (GPII)

 



 

 

Questo filone di impegno della Caritas diocesana sviluppa in modo particolare un'attenzione al promuovere prassi e cammini di educazione alla pace, giustizia, salvaguardia del creato, mondialità e al servizio, orientando la propria azione verso:

  • le azioni di difesa e tutela dei diritti dei popoli più poveri
  • l'intervento nelle emergenze a livello nazionale e internazionale dalla risposta immediata alla riabilitazione e allo sviluppo
  • i cammini di accompagnamento delle Chiese sorelle
  • la cooperazione internazionale
  • l'elaborazione e la realizzazione di percorsi di pace e riconciliazione
  • interventi informativi e formativi nelle scuole, nelle parrocchie e nei gruppi che ne fanno richiesta

In questa sezione troverete informazioni, documentazione e sussidi relativi a:

  • Progetti all’estero
  • Attività di Educazione alla Mondialità
  • Informazioni sulle emergenze

 

Caritas ad EXPO Milano 2015

Nelle Scritture il cibo come simbolo è un tema che ritorna con grande frequenza, e in esse in più punti si invita alla condivisione del cibo nel quotidiano, perché la promessa del banchetto universale finale si compia. Caritas sarà dunque in Expo per ricordare che nel disegno primordiale di Dio non esisteva la fame, ma l’abbondanza di frutti del Creato. Purtroppo, però, nella storia l’opera dell’uomo non è andata sempre in questa direzione. All’origine dell’assenza del cibo, vi è una cultura dello sfruttamento, che ha portato tra i popoli la fame. Tenendo presente tutto questo, la famiglia Caritas porta a Milano le tante esperienze di Caritas (nazionali, diocesane, locali) che in ogni parte del mondo lavorano, ogni giorno, per “nutrire il pianeta” dei poveri. E proporrà gli esiti della campagna mondiale “Una sola famiglia umana. Cibo per tutti”, lanciata ormai più di un anno fa sui temi dell’accesso al cibo e del diritto all’alimentazione per tutti.

Clicca qui per accedere alla pagina di Caritas Italiana sul CaritasDay.

SEGUI IL BLOG "CARITASinEXPO"

La campagna europea Zero Poverty

imgZeroPoverty

La Campagna Zero Poverty

La povertà è uno scandalo inaccettabile per il 21° secolo. Questo il messaggio centrale della campagna "Zero Poverty", che Caritas Europa, in collaborazione con le Caritas nazionali, ha promosso. La campagna, intitolata "Zero Poverty - Povertà Zero", alla quale Caritas Italiana invita ad aderire, si pone l'obiettivo di rafforzare la conoscenza dei fenomeni e delle storie di povertà e, nel contempo, diffondere consapevolezza circa il fatto che l’esclusione sociale non è un destino ineluttabile, bensì un effetto di certi meccanismi sociali, economici e politici, che ogni uomo e ogni cristiano hanno il dovere di modificare.

L'anno europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale

Il 2010 è stato proclamato dall'Unione europea Anno europeo della lotta alla  povertà e all'esclusione sociale. In questo quadro, che vede impegnate le istituzioni di tutto il continente, a partire dall'Unione europea e dai governi nazionali, anche le realtà ecclesiali sono chiamate a offrire un contributo di riflessione e sensibilizzazione.

Leggi tutto...

2010 senza povertà: la richiesta di reddito minimo

img_ZeroPoverty_RingIntrodurre una forma di Reddito minimo garantito. Anche in Lombardia, regione in cui vive quasi un sesto della popolazione italiana. La richiesta è stata avanzata dal direttore di Caritas Ambrosiana e delegato regionale, don Roberto Davanzo, a nome delle dieci Caritas diocesane lombarde, durante il convegno "Cancellare la Povertà. Una sfida per l'Europa", presieduto dal vescovo di Lodi e Presidente di Caritas Italiana, mons. Giuseppe Merisi, e svoltosi a Milano il 12 marzo per lanciare in regione la campagna europea "Zero Poverty".

 

Leggi tutto...

Giubileo: il diritto di rimanere nella propria terra

In occasione del Giubileo della Misericordia  e su invito della Conferenza episcopale Italiana, Fondazione MISSIO, la Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario (FOCSIV) e Caritas Italiana lanciano la campagna dal titolo “Il diritto di rimanere nella propria terra” (vedi il comunicato di lancio), per promuovere e garantire a ciascuno il diritto di restare nel proprio Paese vivendo in modo dignitoso.

Papa Francesco, con l'indizione di questo anno giubilare, ci indica infatti ancora una volta la via dell'accoglienza e della carità concreta. Le nostre Chiese sono da sempre in prima fila nel servizio, nella tutela, nell’accompagnamento dei più poveri e, di fronte al dramma dei migranti che continuano a perdere la vita lungo le diverse rotte della disperazione, il Consiglio Permanente della CEI ha approvato un un vademecum con una serie di indicazioni pratiche per le Diocesi italiane circa l’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati in Italia e per la solidarietà con i paesi di provenienza dei migranti.  

Al punto 7 del vademecum la CEI evidenzia che “il doveroso impegno di  accoglienza non deve farci dimenticare le cause del cammino e della fuga dei migranti che arrivano nelle nostre comunità: guerre, fame, disastri ambientali, persecuzioni politiche e religiose” e sollecita Caritas Italiana, Focsiv e Fondazione Missio a riconoscere il «diritto a restare nella propria terra».

Il lavoro unitario dei tre organismi a livello nazionale si traduce in questa campagna declinata in varie iniziative e proposte di riflessione durante tutto l'anno giubilare.

Leggi tutto...

Giovani on the road 2018

Quando il mondo è la tua casa!

 

ISCRIVITI!

Il progetto “Giovani on the road” è un’evoluzione delle esperienze dei campi all’estero coordinati dalla Caritas diocesana di Crema iniziati nel 2004 e dal 2013 proposti in collaborazione con il Servizio per la Pastorale Giovanile e degli Oratori.

L’obiettivo del progetto è far vivere ai partecipanti un’esperienza seguendo lo stile Caritas - ascoltare, osservare, discernere - ovvero la condivisione, la voglia di mettersi in gioco, la voglia di incontro e scambio. Le attività favoriscono anche la conoscenza di un nuovo territorio, usi, costumi, tradizioni e storia in grado di arricchire il bagaglio culturale di ogni partecipante.

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .

Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:

  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.

Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Vedi il provvedimento del Garante