TERREMOTO CENTRO ITALIA: LA PRESENZA CARITAS

Risultati immagini per terremoto 24 agosto 2016Dopo il terremoto del 24 agosto la presenza e la prossimità della Chiesa è stata immediata attraverso i vescovi ed i parroci che stanno condividendo con le comunità l’evolversi della situazione. Caritas Italiana è stata da subito accanto alle Caritas locali in collegamento con le delegazioni regionali. La Conferenza Episcopale Italiana ha indetto una colletta nazionale che si è svolta nella giornata di domenica 18 settembre, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, a sottolineare come l’esito della raccolta sia frutto eucaristico della carità dell’intera Chiesa italiana.

Su tutto il territorio coinvolto Caritas continua a dare risposte a bisogni immediati con attenzione specifica alle fasce più deboli, in particolare anziani e minori, e a verificare percorsi di collaborazione per venire incontro appena possibile alle necessità di strutture temporanee con finalità sociali, pastorali o per attività economico-produttive, tenendo in considerazione le esigenze degli sfollati, le indicazioni di gestione e sicurezza, le ricognizioni e le pianificazioni che i comuni e le regioni interessate stanno facendo.

L’obiettivo ultimo resta quello di accompagnare i tempi lunghi della ricostruzione materiale e spirituale, della ritessitura di relazioni e comunità, del riassorbimento dei traumi sociali e psicologici, del rilancio delle economie locali. È lo “stile Caritas”: restare accanto alle persone colpite dal sisma non con un pacchetto già confezionato di interventi, ma in costante ascolto dei bisogni, nella consapevolezza di un contesto in continuo mutamento.

 

Scarica il Comunicato Stampa di Caritas Italiana