TERREMOTO CENTRO ITALIA PC-CRI-CARITAS

Per un aiuto più responsabile

Croce Rossa, Protezione Civile e Caritas sono presenti fin dalle prime ore nei luoghi colpiti dal terremoto che ha devastato il centro Italia. 

In questo momento ci si trova nella prima fase dell’emergenza, quella dedicata ai bisogni sanitari, ai soccorsi, al supporto psicologico, all’estrazione delle vittime dalle macerie, alla costruzione dei campi di accoglienza. A questa fase seguiranno altri momenti dove i bisogni cambieranno e, nel caso, saremo pronti a farci promotori di iniziative cremasche a sostegno dei terremotati.

 

La Croce Rossa di Crema, la Protezione Civile “Lo Sparviere” e la Caritas diocesana stanno rilevando una positiva e crescente generosità nel territorio cremasco che, però, rischia di diventare un intralcio se non coordinata.

Come già ribadito a livello nazionale e con altri comunicati, ricordiamo che in questo momento non sono necessarie raccolte viveri, di vestiti o di generi di prima necessità, come non è necessaria la presenza di nuovi volontari. La gestione dell’emergenza è molto delicata ed occorre essere molto attenti a non intralciarla con iniziative personali e non coordinate.

Invitiamo tutti i cittadini che volessero sostenere questa emergenza ad affidarsi ad organizzazioni che garantiscano la reale finalizzazione dei beni e dei fondi raccolti con tanta generosità sul territorio cremasco.

 

 

www.lo-sparviere.it www.cri.it www.caritascrema.it 

 

Protezione Civile

 

SMS-solidale

45500

 

Croce Rossa Italiana 

 IBAN IT38R0760103000000000900050

 

Causale

"TERREMOTO

CENTRO ITALIA"

 

Caritas diocesana 

IBAN IT05K0335901600100000128448

 

Causale

"TERREMOTO

CENTRO ITALIA"